Blog. 18 Ottobre 2016

Architetti inadempienti: attenzione alle sanzioni!

Architetti Verona sanzioni

Il Consiglio Nazionale degli Architetti ha definito le sanzioni per il mancato raggiungimento dei crediti formativi

A gennaio 2017 verranno verificati i crediti acquisiti da ciascun architetto iscritto nel triennio. Per gli architetti che non sono riusciti ad accumulare tutti i 60 crediti formativi previsti per il primo triennio sperimentale 2014-16, in scadenza il prossimo 31 dicembre, arriveranno la censura e la sospensione.

Tali provvedimenti dipendono dal numero di crediti formativi non raggiunti e sarà possibile regolarizzare la propria posizione nel semestre di “ravvedimento operoso”, dal 1 gennaio al 30 giugno 2017.

Il Consiglio Nazionale (CNAPPC)  ha infatti approvato la modifica all’articolo 9 del Codice deontologico, in modo da consentire un’applicazione uniforme delle sanzioni sul territorio nazionale. Tali modifiche hanno già efficacia e sono state comunicate a tutti gli Ordini provinciali.
Il nuovo comma 2) dell’art. 9 del Codice Deontologico specifica che:
Il mancato raggiungimento dei CFP fino al 20% (12 CFP su 60 CFP) determina la sanzione della CENSURA, che consiste in una dichiarazione formale delle mancanze commesse.
Un numero maggiore di CFP non acquisiti determina la sanzione della SOSPENSIONE nella misura di 1 giorno di sospensione per ogni CFP non acquisito e in quell’arco di tempo non sarà possibile esercitare la professione di architetto.

In arrivo c’è una previsione che riguarda il recupero dei crediti formativi mancanti nel triennio successivo e una proposta di modifica al regolamento della formazione, che abbassa da 90 a 60 il minimo di crediti formativi per il secondo triennio.

Architetti inadempienti

Tabella esemplificativa sanzioni

 

Great Words. Great People.

Neil Tunstall, President EMEA & Asia at Jacuzzi Brands Europe

Neil Tunstall

Una magnifica intesa. Ciò che stupisce in Alberto e nel suo staff è la capacità di intercettare l’esigenza e di tradurla in soluzione ancor prima di entrare nel dettaglio. E’ non è solo questione di sensibilità, ma proprio di empatia. Una visione che prende forma e si tramuta in progetti e poi in creazioni, sempre estremamente valide, attuali ed al contempo iconiche, grazie ad una straordinaria competenza che nel suo caso -come in pochi altri- prende il nome di “maestria”. Collaborare con Studio Apostoli è stato un continuo scambio che ha arricchito il nostro brand. Una magnifica intesa che dura da oltre dieci anni all’insegna di valori condivisi.

Neil Tunstall

President EMEA & Asia at Jacuzzi Brands Europe
Massimiliano Guzzini - Vice Presidente e Chief Marketing Officer, iGuzzini illuminazione

Massimiliano Guzzini

Con lo Studio Apostoli condividiamo la volontà primaria di favorire il benessere delle persone che vivono gli spazi. Alberto e il suo team lo fanno da più di vent’anni progettando con professionalità, competenza e creatività luoghi sempre innovativi, confortevoli ed eleganti. Un approccio olistico che ha permesso allo Studio di diventare un trend-setter internazionale in ambito ‘wellness’ e con cui iGuzzini ha avuto e ha il piacere di collaborare per numerosi progetti, in Italia e all’estero.

Massimiliano Guzzini

Vice Presidente e Chief Marketing Officer, iGuzzini illuminazione
Alessandro Riello, President, Aermec SpA

Alessandro Riello

Aermec e lo Studio Apostoli collaborano proficuamente da molti anni, in modo particolare grazie al progetto integrato. Gli attori principali del mondo della climatizzazione, e lo Studio Apostoli è fra questi, lavorano in sinergia per raggiungere i migliori risultati in ottica di comfort ambientale, efficienza energetica, salute e benessere della persona. Partner e testimonial insostituibili e competenti, Alberto e il suo staff, nei nostri seminari rivolti a progettisti termotecnici e architetti, hanno contribuito all’evoluzione di queste figure in un mercato globale, come quello in cui operiamo, in continua trasformazione.

Alessandro Riello

President, Aermec SpA