Blog. 26 Giugno 2018

Bioedilizia: prospettive per il futuro e vocazione ambientale

La bioedilizia è una branca dell’architettura attenta al tema ambientale, che si propone di progettare e di costruire edifici mirati a ridurre l’impatto complessivo sull’ecosistema. La vocazione della bioedilizia è “green” e il suo obiettivo è di trasformare i ‘vecchi’ stili di costruzione, mutandoli con tecniche raffinate, che spesso attingono dal passato e dalla saggezza popolare.

In un certo senso, la bioedilizia è figlia del passato e lo dimostra ogni giorno con la sua vocazione ambientale. Si tratta di un processo di riscoperta, che guarda ai materiali sostenibili che arrivano dal patrimonio naturale. Su tutti spiccano il legno, fonte di calore, di bellezza e di comfort, la pietra con la sua forza intrinseca e i materiali naturali isolanti quali la canapa e il bambù.
Ci stiamo addentrando in un universo speciale, dove i materiali naturali vengono trattati con sistemi e prodotti di nuova generazione e vengono realizzati con cicli produttivi virtuosi. La volontà è di abbattere il consumo di materie prime come l’acqua e di impiegare cicli positivi, che si orientano alla ri-popolazione dei boschi e delle cave.
Queste sono le salubri basi della bioedilizia, le quali diventano parte di un processo integrato che inizia dai materiali e si espande all’attenta progettazione degli edifici. Lo scopo è di legare le materie prime con l’ambiente che le circonda, dando vita ad una costruzione efficiente dal punto di vista energetico e rispettosa dell’ambiente che la circonda, qualsiasi sia la sua destinazione, quindi abitativa, commerciale o anche industriale.

Bioedilizia: il futuro della progettazione

La bioedilizia fa i conti con l’urbanistica e chiede libertà di azione, non solo nelle periferie, ma anche nei centri storici delle città e dei paesi. L’armonia naturale deriva da una progettazione che non sfrutta il terreno, ma che in spazi coerenti sa assicurare agli abitanti tutti i comfort di cui hanno bisogno. Le costruzioni si arricchiscono di elementi votati al risparmio energetico, all’impiego di tecniche di ventilazione che sanno abbattere le richieste energetiche e proporne in esubero. E’ questa la vocazione delle case passive e delle case attive, costruzioni che sono in grado di autoalimentarsi e che non dipendono da forniture esterne, o che nel caso delle case attive sono a loro volta produttrici di energia da vendere o impiegare nella routine quotidiana.
La casa progettata con criteri di bioedilizia è una casa che alleggerisce l’impegno energetico degli abitanti e che, al contempo, è in grado di regalare benessere e comfort in ogni stagione. I materiali sanno, infatti creare le basi per una migliore coibentazione e la vocazione tech che arriva dalla domotica permette di attuare una gestione intelligente degli spazi, astuta nelle intenzioni quanto fruibile nella vita di ogni giorno.
Il futuro della bioedilizia guarda, quindi, alla sinergia fra una lungimirante progettazione, l’impiego di materiali eletti e la presenza della domotica, cardini che sanno dare vita a costruzioni efficienti dal punto di vista energetico quanto mirabili nell’uso quotidiano.
La complessità dei progetti abbraccia di conseguenza l’ambiente e si propone al suo servizio, dando vita a costruzioni basate sul rispetto e che si propongono di favorire il processo di rigenerazione naturale delle materie prime. Si tratta di un tratto poco valutato dalla costruzione tradizionale, ma che si propone fondamentale nella bioedilizia, quanto lungimirante per il futuro del nostro delicato ecosistema.
Ci stiamo addentrando in un universo speciale, dove i materiali naturali vengono trattati con sistemi e prodotti di nuova generazione e vengono realizzati con cicli produttivi virtuosi. La volontà è di abbattere il consumo di materie prime come l’acqua e di impiegare cicli positivi, che si orientano alla ri-popolazione dei boschi e delle cave.
Queste sono le salubri basi della bioedilizia, le quali diventano parte di un processo integrato che inizia dai materiali e si espande all’attenta progettazione degli edifici. Lo scopo è di legare le materie prime con l’ambiente che le circonda, dando vita ad una costruzione efficiente dal punto di vista energetico e rispettosa dell’ambiente che la circonda, qualsiasi sia la sua destinazione, quindi abitativa, commerciale o anche industriale.

La complessità dei progetti abbraccia di conseguenza l’ambiente e si propone al suo servizio, dando vita a costruzioni basate sul rispetto e che si propongono di favorire il processo di rigenerazione naturale delle materie prime. Si tratta di un tratto poco valutato dalla costruzione tradizionale, ma che si propone fondamentale nella bioedilizia, quanto lungimirante per il futuro del nostro delicato ecosistema.

Great Words. Great People.

Neil Tunstall, President EMEA & Asia at Jacuzzi Brands Europe

Neil Tunstall

Una magnifica intesa. Ciò che stupisce in Alberto e nel suo staff è la capacità di intercettare l’esigenza e di tradurla in soluzione ancor prima di entrare nel dettaglio. E’ non è solo questione di sensibilità, ma proprio di empatia. Una visione che prende forma e si tramuta in progetti e poi in creazioni, sempre estremamente valide, attuali ed al contempo iconiche, grazie ad una straordinaria competenza che nel suo caso -come in pochi altri- prende il nome di “maestria”. Collaborare con Studio Apostoli è stato un continuo scambio che ha arricchito il nostro brand. Una magnifica intesa che dura da oltre dieci anni all’insegna di valori condivisi.

Neil Tunstall

President EMEA & Asia at Jacuzzi Brands Europe
Massimiliano Guzzini - Vice Presidente e Chief Marketing Officer, iGuzzini illuminazione

Massimiliano Guzzini

Con lo Studio Apostoli condividiamo la volontà primaria di favorire il benessere delle persone che vivono gli spazi. Alberto e il suo team lo fanno da più di vent’anni progettando con professionalità, competenza e creatività luoghi sempre innovativi, confortevoli ed eleganti. Un approccio olistico che ha permesso allo Studio di diventare un trend-setter internazionale in ambito ‘wellness’ e con cui iGuzzini ha avuto e ha il piacere di collaborare per numerosi progetti, in Italia e all’estero.

Massimiliano Guzzini

Vice Presidente e Chief Marketing Officer, iGuzzini illuminazione
Alessandro Riello, President, Aermec SpA

Alessandro Riello

Aermec e lo Studio Apostoli collaborano proficuamente da molti anni, in modo particolare grazie al progetto integrato. Gli attori principali del mondo della climatizzazione, e lo Studio Apostoli è fra questi, lavorano in sinergia per raggiungere i migliori risultati in ottica di comfort ambientale, efficienza energetica, salute e benessere della persona. Partner e testimonial insostituibili e competenti, Alberto e il suo staff, nei nostri seminari rivolti a progettisti termotecnici e architetti, hanno contribuito all’evoluzione di queste figure in un mercato globale, come quello in cui operiamo, in continua trasformazione.

Alessandro Riello

President, Aermec SpA